D.Lgs. 102/2020: NOVITA’ PER GLI STABILIMENTI CON EMISSIONI IN ATMOSFERA

Reggio Emilia, 19 gennaio 2020

 

D.Lgs. 102/2020

NOVITA’ PER GLI STABILIMENTI CON EMISSIONI IN ATMOSFERA

Con l’entrata in vigore del D.Lgs. 102/2020, in data 28 agosto 2020, sono state introdotte disposizioni integrative e correzioni al D.Lgs. 183/2017, nonché importanti modifiche alla parte V del D.Lgs. 152/06 e ss.mm.ii. attinenti gli stabilimenti in cui vengono svolte attività che producono/generano emissioni in atmosfera.

Tra le novità di maggior rilievo si precisa che, ai fini di limitare l’emissione di sostanze pericolose per la salute, l’utilizzo all’interno dei cicli produttivi da cui originano le emissioni di:

  • sostanze classificate come cancerogene o tossiche per la riproduzione o mutagene (H350, H340, H350i, H360D, H360F, H360FD, H360Df e H360Fd);
  • sostanze a tossicità e cumulabilità particolarmente elevata;
  • sostanze classificate come estremamente preoccupanti (SVHC dal Reg. CE 1907/2006);

debba essere quanto più possibile limitato, favorendone la sostituzione non appena tecnicamente ed economicamente possibile.
Qualora siano utilizzate le sostanze sopraelencate, il gestore dello stabilimento deve produrre e trasmettere all’autorità competente una relazione tecnica nella quale sia analizzata la disponibilità sul mercato di sostanze alternative a basso rischio e compatibili con la produzione, considerandone la fattibilità tecnica ed economica di utilizzo. Per gli stabilimenti e le installazioni in esercizio alla data di entrata in vigore del D.Lgs. 102/2020 la prima relazione andrà trasmessa entro un anno dall’entrata in vigore del decreto (pertanto entro il 28/08/2021), successivamente ogni cinque anni.

È pertanto necessario procedere al controllo delle schede di sicurezza delle sostanze e delle miscele utilizzate nei cicli produttivi da cui originano le emissioni al fine di verificare il rispetto della normativa vigente.

Si precisa che in caso di mancato adeguamento sono previste sanzioni amministrative da un minimo di € 1.000 ad un massimo di € 10.000 e l’arresto da due mesi a due anni.

Su richiesta del cliente, ci rendiamo disponibili per effettuare il servizio di verifica delle schede di sicurezza e la stesura della relazione tecnica da inviare agli Enti al fine di poter adempiere agli obblighi del D.Lgs 102/2020.

I nostri consulenti sono a Vs. disposizione per eventuali chiarimenti.

Per ulteriori informazioni:
Tel: 0522 331031 Fax:0522 392300 e-mail: info@silweb.it
Rif. Salsi Manuela, Cavazzoni Chantal, Bertani Gianmarco, Bronzoni Simone, Croci Gianmarco, Uzzo Giovanni.