Scuole di ogni Grado Ordine e Tipo, Squadre Antincendio e Primo Soccorso

Ai fini della nomina delle squadre di emergenza interne negli istituti scolastici si riassumono le linee guida rilasciate dal Dipartimento Sanità Pubblica di concerto con il Comando Vigili del Fuoco e la Direzione Scuole di Reggio Emilia. Il direttore di ogni singolo istituto è obbligato alla valutazione del rischio incendio della struttura di sua competenza secondo i dettami del D.M. 10 Marzo 1998.

Ai fini della valutazione si richiama inoltre l’Allegato I del D.P.R. 01/08/2011 (elenco delle attività soggette ai controlli di prevenzione incendi), in particolar modo l’attività n. 67 “Scuole di ogni Grado, Ordine e Tipo, Collegi, Accademie con oltre 100 persone presenti. Asili Nido con oltre 30 persone presenti”. Il numero di persone si identifica nell’Affollamento Massimo totale, non nel numero di Alunni previsti; si ricorda inoltre che tutte le strutture scolastiche sono oggetto di adeguamento normativo secondo il D.M. 26 Agosto 1992Norme per l’Edilizia Scolastica” (Art. 1.2 – Classificazione).

Tra i compiti del Direttore dell’istituto è prevista la nomina della Squadra Antincendio interna: le linee guida in oggetto (rif. link sottostante) forniscono un valido aiuto per la scelta del numero e, soprattutto, per la tipologia di formazione dei singoli componenti. Riassumendo, in base alla classificazione della struttura scolastica (Art. 1.2 D.M. 26/08/1992), le linee guida specificano il tipo di corso e la necessità di sostenere l’esame al Comando VV.F.

Un’ulteriore spiegazione è fornita per l’utilizzo della formazione a distanza (FAD) e l’aggiornamento di addetti già formati ma per rischi minori.

Infine, stabilisce un Rischio d’Incendio non inferiore a Medio per gli Asili Nido nonché una semplice formula matematica per determinare il numero consigliato di Addetti Antincendio sempre con un minimo di n. 2 Addetti per piano.

Aggiornamenti Testo Unico di Prevenzione Incendi (D.M. 03/08/2015 e RTV V.7 – Attività Scolastiche)

È possibile che la struttura scolastica sia approvata in base al Testo Unico di Prevenzione Incendi e la relativa Regola Tecnica Verticale (Scuole con numero di Occupanti > 100). In questo caso non sono previste le Scuole di Tipo 0 (Scuole fino a 100 presenze): è ovvio che la struttura deve rispondere ai requisiti del Testo Unico senza obbligo delle modifiche e integrazioni del Capitolo V.7. Fortunatamente le due Regole Tecniche Verticali parlano la stessa lingua utilizzando i medesimi intervalli di Presenze/Occupanti ai fini della classificazione della struttura. Ciò considerato, è possibile ritenere valide le linee guida in oggetto: si consiglia sempre e comunque la discussione dell’argomento con il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di competenza territoriale.

Scarica la circolare