PAGAMENTO DIRITTI ENTRO 30 APRILE 2018: SISTRI, Albo Nazionale Gestori Ambientali, Recupero Rifiuti

Siamo con la presente a ricordare che entro il 30 aprile 2018 dovranno essere versati, dalle aziende interessate, i seguenti contributi/diritti:

contributo SISTRI 2018;
diritti di segreteria Albo Nazionale Gestori Ambientali;
diritti di iscrizione al registro delle Aziende che eseguono attività di recupero rifiutiper attività in procedura semplificata (artt. 214 e 216 del D.Lgs. 152/06 e ss.mm.i.).

CONTRIBUTO SISTRI 2018
Gli operatori dovranno accedere all’area GESTIONE AZIENDA (disponibile sul portale del SISTRI in area autenticata) per poter effettuare in piena autonomia:

  1. la determinazione dell’importo dei pagamenti dovuti (in seguito alla quale è necessario procedere al versamento dei contributi con le modalità di seguito riportate);
  2. la comunicazione degli estremi dei pagamenti effettuati;
  3. l’inoltro dei documenti di attestazione dell’avvenuto pagamento.

 

Il pagamento del contributo è effettuato mediante:

  • un unico versamento comprendente l’importo complessivo dei contributi dovuti per tutte le unità locali;
  • in più versamenti distinti per ciascuna unità locale;
  • per le imprese che raccolgono e trasportano rifiuti, in un unico versamento, comprendente l’importo dei contributi dovuti per la sede legale e per tutti i veicoli a motore adibiti al trasporto dei rifiuti.

 

Le modalità di pagamento del contributo SISTRI sono le seguenti:

  • presso qualsiasi ufficio postale mediante versamento dell’importo dovuto sul conto corrente postale n. 2595427, intestato alla TESORERIA DI ROMA SUCC.LE MIN. AMBIENTE SISTRI VIA C.COLOMBO, 44 – 00147 ROMA.
  • presso gli sportelli del proprio istituto di credito mediante bonifico bancario alle coordinate

IBAN: IT56L 07601 03200 000002595427

CIN: ABI: 07601 CAB: 03200 N.CONTO: 000002595427

CODICE BIC/SWIFT: BPPIITRRXXX

Beneficiario: TESOR. DI ROMA SUCC.LE MIN. AMBIENTE SISTRI VIA C. COLOMBO 44 00147 – ROMA.

CODICE FISCALE: 97047140583

 

Nella causale di versamento, indipendentemente dal metodo di pagamento utilizzato, occorre indicare:

  • contributo SISTRI/2018;
  • il Codice fiscale dell’Azienda;
  • il codice fascicolo ed eventuale numero progressivo di pratica comunicato dal SISTRI, a conferma dell’avvenuta iscrizione.

 

Dopo aver effettuato il pagamento dei contributi spettanti, gli Operatori dovranno comunicare, accedendo all’applicazione GESTIONE AZIENDA, i seguenti estremi di pagamento:

  • il numero della quietanza di pagamento rilasciata dalla Sezione della Tesoreria Provinciale presso la quale è stato effettuato il pagamento, ovvero il numero VCC-VCY della ricevuta del bollettino postale, ovvero il numero del codice riferimento operazione (CRO/TRN) del bonifico bancario;
  • l’importo del versamento;
  • il numero di pratica a cui si riferisce il versamento.

 

DIRITTI DI SEGRETERIA ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI

Gli operatori iscritti all’Albo Nazionale Gestori Ambientali (trasportatori di rifiuti, operatori logistici, intermediari e commercianti di rifiuti senza detenzione, imprese/enti che effettuano attività di bonifica di siti e bonifica di beni contenenti amianto), per poter effettuare il pagamento dei diritti di segreteria, dovranno, se già non l’hanno fatto, procedere alla registrazione sul sito dell’Albo Nazionale Gestori Ambientali (attraverso il seguente link: https://www.albonazionalegestoriambientali.it/Impresa/Login.aspx) ed effettuare il pagamento dei diritti dovuti, attraverso il portale dedicato.

Le modalità di pagamento che vengono proposte sono le seguenti:
– Carta di creditosu circuito Visa / MasterCard
– MAV Elettronico Bancariopagabile senza alcuna commissione aggiuntiva mediante qualsiasi istituto bancario sia on-line, sia presso qualsiasi sportello bancario (Esclusi: Poste Italiane e Banco Posta)

Si ricorda che, ai sensi della normativa vigente, l’omissione del pagamento del diritto annuo nei termini previsti comporta la sospensione d’ufficio dall’Albo, che permane fino a quando non venga data prova dell’effettuazione del pagamento. Decorso un anno dalla data di sospensione, l’impresa viene cancellata d’ufficio dall’Albo Nazionale Gestori Ambientali.

 DIRITTI DI ISCRIZIONE AL REGISTRO RECUPERATORI

Devono versare il diritto annuale d’iscrizione gli operatori iscritti al Registro delle Aziende che svolgono attività di Recupero Rifiuti ai sensi degli artt. 214 e 216 del D.Lgs. 152/06 e ss.mm.i. (attività  in modalità semplificata).

L’entità della somma da versare è stabilita in relazione alle quantità complessive dei rifiuti “trattabili” annualmente (in base a quanto iscritto al Registro provinciale al momento della comunicazione). Si sottolinea che per impianti dove si svolgano più attività (ad es. R3 e R5) le relative quantità vanno sommate per ottenere la Classe tabellare effettiva.

Per l’intero territorio regionale il versamento deve essere eseguito su C.C. bancario come segue:

– IBAN:IT 05 T 02008 02435 000104059154;
– INTESTATARIO:ARPAE – Agenzia regionale per la prevenzione, l’ambiente e l’energia dell’Emilia-Romagna, via Po n.5 – 40139 Bologna (BO);
– CAUSALE:D.M. 350/98 diritti iscrizione 2018 per l’attività di recupero (indicare l’attività di recupero effettuata: es. R5, R13, ecc.), ragione sociale e indirizzo stabilimento.
– IMPORTO:variabile a seconda della classe di attività (cioè della quantità massima di rifiuti autorizzati) come da tabella.

 

Si riportano di seguito gli importi dovuti:

Classe

Importo dovuto

Classe 1: quantità annua di rifiuti superiore o uguali a 200.000 t

€ 774,69

Classe 2: quantità annua di rifiuti superiore o uguale a 60.000 t e inferiore a 200.000 t

€ 490,64

Classe 3: quantità annua di rifiuti superiore o uguale a 15.000 t e inferiore a 60.000 t

€ 387,34

Classe 4: quantità annua di rifiuti superiore o uguale a 6.000 t e inferiore a 15.000 t

€ 258,23

Classe 5: quantità annua di rifiuti superiore o uguale a 3.000 t e inferiore a 6.000 t

€ 103,29

Classe 6: quantità annua di rifiuti inferiore a 3.000 t

€ 51,65

 

Rimaniamo a vostra disposizione per ogni eventuale dubbio o chiarimento in merito.