SISTRI NUOVA PROROGA AL 2019

Il 1° gennaio 2018, in seguito alla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale n.302 del 29/12/2017, è entrata in vigore la “Legge di Bilancio 2018” (Legge n. 205/2017).

Tra le principali novità introdotte, in merito alla gestione dei rifiuti, si sottolinea:

–        Proroga al 31 dicembre 2018 della piena operatività del SISTRI. Fino a tale data sarà ancora in vigore il cd. “doppio binario” e continueranno ad applicarsi gli adempimenti e gli obblighi del tradizionale tracciamento “cartaceo” dei rifiuti (basato su: registri di carico e scarico, formulari di identificazione rifiuti e MUD) e le relative sanzioni.

Tale proroga comporta lo slittamento al 31/12/2018 delle sanzioni relative all’operatività del SISTRI mentre rimangono in vigore le sanzioni per l’omessa iscrizione e il mancato pagamento del contributo annuale, che dovrà essere versato entro il 30 aprile 2018.

–        Possibilità di trasmissione della quarta copia del formulario di identificazione dei rifiuti tramite PEC.

Il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare potrà inoltre introdurre, solo dopo l’emanazione di specifici decreti, apposite procedure per il recupero dei contributi SISTRI dovuti e non versati (l’obbligo si prescrive dopo 10 anni) e la tenuta in formato digitale dei registri di carico e scarico e dei formulari di identificazione rifiuti.

I nostri consulenti sono a Vs. disposizione per eventuali chiarimenti.

Per ulteriori informazioni:

Chantal Cavazzoni, Bigi Daniele, Salsi Manuela